Formazione del personale

(B.U.R. della Liguria del 29.06.2012 N° 793)

 

Il Reg. 852/2004 (allegato II, capitolo XII) richiama l'attenzione degli operatori del settore della trasformazione sull'importanza della formazione del personale che opera all'interno di una struttura alimentare.

La formazione destinata a tutti gli OSA e gli alimentaristi indipendentemente  dalle mansioni ricoperte e dalla tipologia di impresa alimentare secondo quanto previsto dal Regolamento deve almeno riguardare i seguenti aspetti:

  • Rischi e pericoli alimentari: chimici, fisici, microbiologici e loro prevenzione,
  • Metodi di autocontrollo e principi del sistema HACCP,
  • Legislazione alimentare, obblighi e responsabilità dell'industria alimentare,
  • Conservazione alimenti,
  • Approvigionamento materie prime e tracciabilità,
  • Pulizia e sanificazione dei locali e delle attrezature,
  • Igiene del personale,
  • I manuali di buona prassi Igieniche,
  • Ambiti, tipologia e significato del Controllo Ufficiale

Durata minima: 8 ore

 

Per tutti i titolari delle imprese alimentari, ai responsabili dei piani di autocontrollo e degli addetti alla produzione e preparazione degli alimenti devono seguire un percorso formativo oltre a quanto riportato negli aspetti elencati precedentemente che comprende anche:

  • L'articolazione dei piani di autocontrollo;
  • L'identificazione dei punti critici, loro monitoraggio e misure correttive;
  • Le procedure di controllo delocalizzate e le GMP, con particolare riferimento agli specifici Manuali di Buone Prassi Igieniche, ove validati,
  • Allergie e intolleranze alimentari,
  • Individuazione e controllo dei rischi specifici nelle principali fasi del processo produttivo delle singole tipologie di attività.

Durata minima 8 ore (per un totale complessivo di 16 ore)

Il corso di aggiornamento della formazione degli addetti deve essere previsto ogni 5 anni.

Il titolare dell'impresa alimentare deve assicurare una formazione permanente degli addetti anche tramite lo svolgimento di incontri di addestramento a cadenza almeno annuale in relazione all'evoluzione effettiva dei rischi indicati nel documento HACCP e strettamente attinenti alla mansione svolta.

Il Responsabile dell'autocontrollo registra in apposita scheda, allegata nel piano di autocontrollo le seguenti informazioni:

  • Numero delle ore di addestramento,
  • Generalità del docente specificando se trattasi del titolare dell'impresa alimentare o del responsabile del piano di autocontrollo,
  • Argomenti trattati
  • Nominativi e firma dei discenti. 

Contatti:

Per richiedere il manuale haccp ci potete contattare al numero:

 

+39 3738795793+39 3738795793

 

oppure potete usare il nostro modulo online. clicca qui

- Richiedi il manuale -
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Studio Haccp: consulenza sicurezza alimentare di Raimondo Armocida - p.i. 02447190998 - Associato AiciA (Associazione Italiana Consulenti Igiene Alimentare) e iscritto all'Albo Nazionale dei Prelevatori AIPACA (Associazione Italiana Prelevatori Analisti e Controllori Acqua) Email: r.armocida@studiohaccp-ge.it - Cel. 373.879.5793
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
[ Privacy Policy ] [ Cookie Policy ]